Lo spappolatore di cuori

Il piccoletto spappolatore di cuori ieri pomeriggio mi ha invitato a salire sulla sua automobilina.
Gli ho detto che non potevo salire perché sono troppo grande.
Lui si è spostato col sederino verso il poggia schiena e mi ha indicato con la manina che potevo salire tra lui e il volante.
Gli ho ripetuto ridendo che non era possibile.

A questo punto mi ha preso la mano e mi ha fatto cenno di seguirlo mentre lui procedeva per casa.
Io avvisavo i passanti di spostarsi perché stavamo arrivando.
– Brum brum, fermatevi allo stop! Po, pi pò! Po, pi pò! stiamo arrivando!
Lui con la mano indicava se stesso: era lui che guidava, non “noi”!
– Jacopo sta arrivando!
– Brum brum, fermatevi allo stop! Po, pi pò! Po, pi pò! Jacopo sta arrivando!
Lui approvava con la testa molto soddisfatto. L’esattezza espositiva era stata ristabilita.

Stamattina, prima che lo portassi all’asilo, ha preso lo sgabello e lo spingeva per casa e voleva che lo seguissi come avevo fatto con l’automobilina!
Lui spingeva e si voltava indietro per controllare che lo seguissi.

Eh, sì, domani vado a vedere se c’è una macchinina con rimorchio per nonne…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Lo spappolatore di cuori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...