Sul pulmino STATE BUONI SE POTETE, avrebbe detto San Filippo Neri

scuolabusLeggo sul giornale: “Treviso: autista del bus aggredito da un gruppo di ragazzini”. La notizia mi ha fatto riflettere su episodi molto più leggeri – ma non per questo innocui – accaduti sui pulmini scuolabus.
Alcuni ragazzi non stanno fermi, cambiano posto, fanno scherzi. Se vengono sgridati raccontano ai genitori di aver subito torti.
Vorrei ricordare che i mezzi di trasporto non sono luoghi dove giocare, svuotare e riempire gli zaini, mangiare merendine, allungare i piedi mentre passa qualcuno, urlare o fare scherzi, cambiare posto o alzarsi mentre il pulmino è in moto, rischiando di mettere a repentaglio la sicurezza del mezzo e della guida del conducente.
Qui “State buoni se potete” non vale. “Stare buoni” sui mezzi di trasporto si può e si deve. E i ragazzi possono sopportare di annoiarsi stando fermi per una mezz’ora: è per la sicurezza di quanti si trovano sul pulmino, questo dovrebbe bastare!
Dare ragione ai figli pensando che le responsabilità  siano solo degli altri non li aiuta a diventare adulti. Non si percepisce più il valore delle regole ed il senso della misura.
Cari genitori, cerchiamo di dire un no in più, insegniamo a dire: «Buon giorno, per piacere, grazie, scusi». Sono piccole prassi che aiutano a diventa cittadini responsabili accettati e apprezzati dovunque.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...